Le interviste a Neil Gaiman

Gaiman parla di Beowulf e della sua carriera

In occasione dell'uscita in dvd di Beowulf, un sito di notizie online inglese ha avuto una interessante chiaccherata con Neil Gaiman. Ve la riportiamo integralmente.
La fonte originale dell'intervista è rintracciabile nel sito Metro.co.uf. Buona lettura!
Hai offeso qualche esperto di letterautura medioevale con l'adattamento di Beowulf?
Alcuni di loro si sono indignati prima di vederlo e hanno scritto su Internet che non sarebbero andati a vedere il film. Altri si sono offesi perché la nostra versione della Danimarca era troppo montuosa. Si sono lamentati anche per per il tallone dai tacchi alti di Angelina Jolie, dal momento che le donne non avevano talloni dai tacchi alti in epoca medioevale. Ad essere onesti, le donne non hanno mai avuti talloni con i tacchi alti; questo è stato qualcosa che gli animatori hanno fatto come uno strano ornamento. In nessun punto ho scritto 'lei ha dei piedi con i tacchi alti' ma allora mi sono dato la spiegazione che lei è un mostro che cambia la sua forma e così può avere dei piedi con i tacchi alti se vuole.

Perché il personaggio di Angelina Jolie somiglia ad Angelina mentre Beowulf non assomiglia a Ray Winstone?
Hai già risposto alla tua domanda. L'effetto della performance capture funziona bene perché Beowulf invecchia di 40 anni nel corso della storia, da quando era un giovane vigoroso sino ad essere un uomo nella sessantina. Nel nostro script originale c'erano un sacco di imprecazioni e il primo giorno che ho incontrato Ray, mi disse: 'Piacere di conoscerti. Sai cosa mi piace dello script? Tutte le fo***te parolacce.'

Perché sei voluto diventare uno scrittore?
Era l'unica cosa che sapessi fare bene. Quando ero piccolo, le gente mi raccontava di non fare questa roba. Loro dicevano: "Lo sai cosa succede ai ragazzi che fanno questa roba?". Ma io non lo sapevo. Adesso per quello che posso raccontare, questo significa essere pagati un enorme quantità di denaro e volare intorno al mondo. E' ottimo.

Quali libri ti hanno impressionato quando eri giovane?
I libri di Narnia - quella fu la prima volta che realizzai che gli autori esistono, potevo vedere come CS Lewis fosse in quella scrittura. Dopo questo sospetto Tolkein and Michael Moorcock sino a PL Travers che ha scritto Mary Poppins.

Una volta eri un giornalista. Quale è stato il punto più basso di questa carriera?
Sotto editare la pagina delle lettere del magazine pornografico Fiesta. Ho sempre pensato che fossero finte ma non lo erano. Era abbastanza triste scorrere lettere che si supponeva fossero scritte da ragazze di 16 anni che avevano affari con uomini di 70, ma erano tutte scritte in quella strisciante grafia che hanno i settantenni. Ho resistito due giorni.

Sta per arrivare un film di Sandman?
Non lo so. La Warner Brothers sa che Sandman è uno dei gioielli nella sua corona ed si è parlato del film per molti anni. I preferirei non vedere un film di Sandman piuttosto che un cattivo film di Sandman. Fare Beowulf è stato splendido - non puoi brontolare se vai in giro per il mondo con Angelina Jolie - e c'è un arrivo una versione in stop-motion del mio libro per bambini Coraline che sembra la cosa più bella al mondo. Spero che un giorno Sandman trovi il suo Peter Jackson: qualcuno appassionato che abbia una visione di come condurlo sullo schermo. Vedremo.

Cosa ti manca della vita in Gran Bretagna?
Il tempo giudizioso. Sono stato nel Midwest americano per 15 anni. Nevica da novembre ed io non voglio un inverno lungo 5 mesi. Ho nostalgia della radio britannica e della tv, ma con i DVD e con Internet, non mi sento tanto escluso culturalmente. Ci sono compagnie in tutta l'America che fanno una fortuna consegnando cose che tu troveresti in un negozio all'angolo per niente. Ho dozzina di scatole del tea Typhoo che costano £6 ciascuna ma sarebbero solo a 99p in un negozio a Londra.

Quale consiglio daresti alle persone che vogliono lasciare il loro lavoro e scrivere libri fantasy per vivere?
Primo, non lasciate il vostro lavoro. Dovreste scrivere perché vi piace. Mettersi a scrivere perché pensate che possa rendervi ricchi è così ridicolo come avviare una band come una fonte di reddito. Forse il due per cento degli scrittori può avere un colpo di fortuna ma il resto ha bisogno del lavoro giornaliero. Per la persone di solitaria persuasione che possono essere divertiti da una fontana di inchiostro, è uno splendido lavoro ma probabilmente non è raccomandato per essere umani giudiziosi.

I commenti degli utenti di neilgaimania

Nessun commento inserito.

I dati dell'intervista

  • Intervista

    del 25-03-2008

  • Autore dell'intervista

    Devil & Irek

  • L'intervista è stata commentata

    0 volte

  • L'intervista è stata letta

    38281 volte

  • Segnala su

    Segnala su delicious Segnala su digg Segnala su furl

Inserisci un commento

  • Messaggio