Le recensioni dei fumetti di Neil Gaiman su neilgaimania

9-11 Settembre 2001

9-11 Settembre 2001Superman è un uomo invincibile. Come viene ricordato in un eccellente dialogo in Kill Bill, è l’unico supereroe costretto addirittura ad assumere la maschera di un uomo comune per amalgamarsi alla popolazione di cui è ospite. Superman è invincibile, dicevamo. La conseguenza di essere invincibile è la capacità di affrontare qualunque nemico a viso aperto e con incondizionata fiducia nei propri mezzi, Superman non teme mai davvero di perdere, Superman è consapevole che nessuno può mettere in discussione la sua superiorità. L’unico attacco possibile alla sua imbattibilità non dipende dalla forza di un eventuale nemico, ma dalle proprietà per lui nefaste di una pietra, la criptonite, capace di annullare i suoi poteri.

L’America come Superman ha vissuto nell’illusione dell’inattaccabilità per decenni. L’11 settembre 2001 ha dimostrato con crudele spietatezza che nessuno è davvero invincibile. E conseguentemente che nessuno nel mondo è davvero al sicuro. Morte e Distruzione sono stati protagonisti indimenticabili di quei giorni in cui il mondo non poteva staccare gli occhi dal cielo di NewYork, improvvisamente libero da ostacoli e nello stesso tempo denso dell’odore della morte e delle milioni di lacrime evaporate dai volti sofferenti, martiri della follia di una guerra sorprendente perché imprevista e per molti impensabile.

La condivisione dell’incontenibile dolore di quei giorni è stata fulcro su cui erigere infinite azioni di solidarietà, come se l’umanità di fronte al delirio della devastazione di migliaia di vite abbia riscoperto la necessità e la bellezza della condivisione e dell’incontro con i propri simili, abbandonando per un attimo la modalità del possesso e dell’avere.

In quei giorni e per quei giorni ognuno ha messo a disposizione della comunità le proprie capacità e competenze e anche il mondo artistico non è rimasto a guardare. 9-11 è una delle opere nate in quei giorni per raccogliere fondi devoluti alle associazioni umanitarie. 200 artisti (tra cui Will Eisner, Michael Moorcock, Stan Lee, Neil Gaiman) hanno fatto ciò che sanno fare meglio, ovvero disegnare, scrivere, inventare storie… Perché quei giorni non possano essere dimenticati, per riflettere, per confortare. Alcune storie sono schierate politicamente e dure nei toni, è difficilissimo non avere la tentazione di individuare un capro espiatorio sui cui scagliare la propria rabbia, altre celebrano il ruolo fondamentale della gente comune, eroi dal coraggio straordinario come recita la quarta di copertina, altre ancora provano a dare un senso all’evento. Perché nella vita l’unico modo per affrontare le inevitabili difficoltà dell’esistere è proprio la capacità simbolopoietica di trovare la propria personalissima chiave di lettura agli eventi tragici.

La storia di Neil Gaiman, intitolata “La Ruota”, è un magistrale contributo alla ricerca di quel significato per molti smarrito, dedicato specialmente a tutti quei giovani uomini che hanno dovuto affrontare molteplici lutti delle persone amate. La ruota della vita continua a girare, anche se mai riusciremo a comprendere perché Dio permetta che esistano delle indicibili atrocità. La ruota gira, anche se a volte alcuni vorrebbero interrompere il suo lento incomprensibile vorticare per annullarne gli smarrimenti e le incomprensioni esistenziali. Solo adottando un senso alla propria vita il viaggio su quella ruota può essere lieto, pur consapevoli della possibilità del dolore. Forse il senso della vita è davvero, come scrive Gaiman, “percorrere il mondo, sfamare gli affamati, confortare gli afflitti. Fare ciò che si può per lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato”. E se questa è la chiave di lettura adottata, ogni vita è degna di essere vissuta fino in fondo. Anche se Superman è morto.

I commenti degli utenti di neilgaimania

Nessun commento inserito.

I dati del fumetto

  • Fumetto

    del 2001

  • Autore del fumetto

    AAVV

  • Edizione

    Play Press

  • Volume

    0

  • Il fumetto è stato commentato

    0 volte

  • La recensione è stata letta

    58456 volte

  • Punteggio medio ottenuto

    0

  • Segnala su

    Segnala su delicious Segnala su digg Segnala su furl

Inserisci un commento

  • Messaggio

Vota

  • Capolavoro
  • Da non perdere
  • Buono
  • Così così
  • Non mi è piaciuto

Le recensioni più lette su neilgaimania