Gli articoli su Neil Gaiman su neilgaimania

Neilgaimaniaci incontrano Gaiman a Mantova

Neilgaimaniaci incontrano Gaiman a MantovaIL RESOCONTO DI UNA SERATA INDIMENTICABILE VISTA CON GLI OCCHI DI IREK.

Venerdì 7 Settembre 2007: un giorno che non scorderò facilmente.
Giunti sul luogo del primo incontro previsto con Neil Gaiman nel corso del Festivaletteratura 2007, palazzo San Sebastiano, l’emozione è alle stelle.
Il desiderio di fare iniziare il "Sogno", unito alla necessità di organizzare la distribuizione, in forma gratuita, delle magliette di neilgaimania e dei segnalibri, ha fatto si che io, Devil e Straczynski arrivassimo in "leggero" anticipo (non riesco a ricordare esattamente il numero di ore che abbiamo atteso prima del giungere dell’orario di inizio dell’incontro).
Indimenticabile è il momento in cui giungono i primi "neilgaimaniaci" e la piacevole sensazione di ritrovarmi con delle persone che, come me, amano e stimano l’autore inglese.
Tra la gente che si accalca di fronte l’ingresso emergono molti degli utenti del nostro sito che con semplici parole di approvazione hanno gratificato le immani fatiche adoperate per la realizzazione della nuova versione del sito. Alcuni di loro indossano le magliette di Neilgaimania con entusiasmo.
Le porte di palazzo San Sebastiano si aprono e prendiamo, con emozione, posto in terza fila (alcuni dei volontari del Festival ci avevano fatto sapere che le prime due file erano dedicate agli sponsor)
È meraviglioso: ovunque ci giriamo ci sono veri appassionati che parlano di Gaiman, sfoggiando i libri portati per gli autografi. Una neilgaimaniaca ci avvicina e si fa riconoscere... sembra davvero una festa.
Gli "sponsor" che dovevano occupare le prime file non giungono più e le sedie si nutrono di fan entusiasti. Una coppia di ragazzi conosciuti durante la distribuzione della maglietta ci avvicina e sentenzia: abbiamo deciso che vi cediamo i posti in prima fila per far si che possiate scattare le foto migliori per il sito.
Non ci posso credere: la gratitudine nei loro confronti non avrà mai parole sufficienti ad essere espressa.
Devil si siede nel posto vicino a quello occupato dalla figlia di Neil Gaiman, Holly.
E’ giunta l’ora: quando Gaiman entra un’ovazione del pubblico lo accoglie... è l’inizio di una serata magica.
La fila per gli autografi inizia a prodursi quando ancora Gaiman risponde alle ultime domande del pubblico e quando l’intervista si conclude e l’autore inglese è pronto ad elargire i suoi autografi, le ordinate file divengono una ressa attorno al palco.
Malgrado il caos si percepisce altruismo fra i fan che, seppur schiacciati l’uno dall’altro, si fanno in quattro per permettere a questo di fare la foto migliore, all’altro di giungere innanzi a Mr. Gaiman per ricevere l’autografo tanto anelato.
Io elargisco un sorriso sornione (me ne sono resa conto solo quando ho visto le foto scattatemi da Devil) quando giunge il mio turno. Inizio a presentare i libri che ho portato con me balbettando il mio nome per l’autografo. Giunto il momento de Il cimitero senza lapidi e altre storie nere chiedo di autografare una dedica a Neilgaimania. L’autore guarda il nome del sito sulla mia maglietta, sorride, disegna una fumettosa tomba sulla pagina del libro e dentro alla lapide scrive www.neilgaimania... e a questo punto mi chiede con la sua voce baritona it?. Il suo tono mi fa sorridere e ormai, con un filo di voce per l’emozione di trovarmi di fronte a lui, farfuglio un timido yes.
A questo punto Gaiman mi rivolge una domanda che il traduttore, presente anche durante gli autografi, converte in italiano Ha detto che ha sentito cose meravigliose sul tuo sito e ti chiede se hai fatto tutto da sola... i miei neuroni sono ormai andati in vacanza, nella mia mente si formula nitido il ricordo dell’intervista che abbiamo tradotto dove Gaiman, parlando delle regole per ricevere un suo autografo dice Non preoccupatevi. Non direte nulla di stupido. Andrà bene. Il mio cuore prova a scomparire per quelle persone che stanno in fila per ore cercando di pensare a una sola brillante idea erudita che potrebbero dire quando si troveranno all’inizio della fila, e quando finalmente capita mettono il loro libro davanti a me e rimangono zitti o dimenticano completamente quello che avrebbero voluto dire [...]. Trovo solo la forza di comandare il mio indice per indicare in modo impacciato Devil, farfuglio un lui...regalo... saluto Gaiman e me ne vado frastornata. Nel frattempo uno dei ragazzi della mischia mi dice: guarda che hai dimenticato questo!...per l’emozione ho dimenticato Nessun Dove sul tavolo dove Gaiman era seduto.
Devil consegna la maglietta di Neilgaimania a Gaiman e l’autore con molta disponibilità si fa scattare una foto mostrando la maglietta. Anche Devil ha la sua dose di autografi ed in più la rassicurazione che alla fine della serata Neil poserà per una foto con lo staff di Neilgaimania.
La serata si conclude... restano i fan più appassionati. Vengono scattate diverse foto, tra le risate e la gioia di avere trascorso una giornata davvero indimenticabile. Nel mio cuore, a distanza di poco più di una settimana, restano ricordi indelebili, ma soprattutto tanta gratitudine verso coloro che ci hanno sostenuto, verso i fan che con la loro stima hanno dato a me, a Devil e a Straczynski una marcia in più per andare avanti con il nostro Sogno di rendere sempre migliore Neilgaimania al fine di condividere al meglio con tutti gli appassionati il grande patrimonio letterario che Gaiman ci dona giorno dopo giorno, verso "i ragazzi della prima fila" che con un gesto altruistico ci hanno permesso di svolgere nel modo migliore la nostra missione per Neigaimania e tutti i neilgaimaniaci. Grazie a tutti dal profondo del cuore.

I commenti degli utenti di neilgaimania

Devil20-09-2007 alle 22:19

Sono trascorsi diversi giorni da quei momenti di festa. Già le immagini non sono più vivide nella mia mente, i dettagli svaniscono, le parole diventano sussurri... Rimangono tuttavia molto presenti nella mia mente sensazioni, attimi di luce, istanti di vita congelati come polaroid appena scattate. Ricordo con chiarezza lo stupore per la grandi mani di Neil, mani che nascondono tra le loro pieghe la penna con cui elargisce storie ed autografi. Ricordo il suo giubbotto di pelle nera, inverosimilmente morbido rispetto agli standard a cui sono abituato. Ricordo, la sua disponibilità e l’interesse mostrato nei confronti del nostro lavoro e della nostra presenza al Festival.
Ricordo tutti quelli che ci hanno riconosciuto, i fan di più antica data e quelli che avevano scoperto neilgaimania solo quella mattina: la vostra generosità d’animo mi/ci ha emozionato e gratificato in maniera davvero inattesa.
Ricordo la malinconia dell’ultimo saluto a Neil e della strada del ritorno, ma so bene che adesso, in ogni momento, potrò percorrere mano nella mano quel sentiero adiacente al lago per tornare in quei posti fatati.
Questo è quello che ricordo ed è per voi. Grazie a tutti...

Straczynski21-09-2007 alle 13:51

Venerdì 7 Settembre 2007 mi son ritrovato catapultato in una realtà distante anni luce dalla mia quotidianità.
Immerso in un piccolo gioiello quale è la città di Mantova, circondato da AMICI vecchi e nuovi, ho riscoperto piccole gioie che serbavo assopite dentro di me...
L'attesa per l'incontro con mr. Gaiman ha fatto da canalizzatore per tutta una serie di eventi piacevoli che si son susseguiti con ritmo incalzante come raccontato con estrema dovizia da Devil e Irek (che ringrazio di tutto cuore: senza di voi, la giornata non sarebbe stata così INDIMENTICABILE!!!)
L'incontro vero e proprio con lo scrittore invece, è stato l'apoteosi della giornata. Il ricordo più vivo che mi resta va a Mr Gaiman come UOMO. Anche se può sembrare ovvio e scontato, ho rivisto nel suo modo di fare tratti di personaggi dei suoi racconti, il lato migliore di quei personaggi, la loro semplicità.
Il resto è un miscuglio di emozioni e sensazioni difficili da rendere a parole, ma che non dimenticherò mai!!!

I dati dell'articolo

  • Articolo

    del 18-09-2007

  • Autore dell'articolo

    Irek

  • L'articolo è stato commentato

    2 volte

  • L'articolo è stato letto

    4860 volte

  • Segnala su

    Segnala su delicious Segnala su digg Segnala su furl

Inserisci un commento

  • Messaggio

Gli articoli più letti su neilgaimania