Gli articoli su Neil Gaiman su neilgaimania

Absolute Sandman

Absolute SandmanCi sono oggetti nella vita che generano un piacere particolare. Oggetti la cui visione, odore e tatto rendono felice il possessore seppur, razionalmente, essi siano solamente un lusso senza cui si potrebbe vivere altrettanto serenamente.


Absolute SandmanIn questo caso, l’oggetto oggetto delle nostre brame è stato il primo volume dell’Absolute Sandman di Neil Gaiman. Considerata la sfortunata storia della saga di Sandman in Italia fatta di volumi introvabili, ristampe deliranti e gestioni editoriali discutibili, abbiamo deciso di entrare in possesso della versione definitiva così come l’ha scritta e voluta l’autore inglese.

Absolute SandmanIl volume stampato da Vertigo lascia davvero senza parole. Innanzitutto per le dimensioni, 32x21.5x5,8cm! Assomiglia più ad una enciclopedia che ad un volume di fumetti. Le tavole sono enormi, immersive, incantevoli. La nuova colorazione ad opera di Daniel Vozzo regala un aspetto molto più adeguato ai vari personaggi e alle ambientazioni della saga.


Absolute Sandman
Inoltre la conclusione del volume presenta appunti e schizzi sulla prima proposta del 1987 di Sandman alla Vertigo, nonché la sceneggiatura del pluriapprezzato Sogno di una notte di mezza estate.
La rilegatura è in pelle nera, massiccia, solida. Le scritte sono stampate in argento sulla copertina e sono presenti numerose anse che tracciano i contorni delle varie zone del volume.
Il volume di pelle nera è custodito dentro una copertura di cartone sulla quale è raffigurata una immagine di Dave McKean che raffigura Sandman ed il suo corvo.
Prima dell’acquisto avevamo qualche esitazione per il problema della in lingua lingua originale, ma anche in questo caso la lettura dell’opera, seppur Gaiman a volte utilizzi delle parole poco frequenti, assume il gusto particolare dato dall’accedere all’opera direttamente senza che qualcosa sia lost in translation. Il più delle volte le difficoltà linguistiche si risolvono semplicemente deducendo il significato dal contesto o dalle immagini raffigurate.
In conlusione, sebbene normalmente non siamo particolarmente inclini all’acquisto compulsivo di oggetti, ci sentiamo di consigliarvi caldamente l’acquisto di questo volume. Perché non state acquistando solamente un oggetto ma un opera che rappresenta uno dei più alti approdi della cultura del fumetto inglese. Imperdibile!

I commenti degli utenti di neilgaimania

akeiron09-01-2011 alle 11:42

Ciao, senti... Sarebbe interessante sapere che differenza c'è tra la Absolute della Vertigo e l'edizione Planeta - De Agostini. Non tanto per la bellezza dell'edizione, che temo non abbia paragoni, quanto piuttosto sui contenuti: storie presenti, note, inserti speciali, ecc.

akeiron09-01-2011 alle 11:43

Naturalmente, per edizione della Planeta - De Agostini, intendo quella da 30 euro a volume.

Irek12-01-2011 alle 19:58

Ciao akeiron!

Non abbiamo ancora il volume della Planeta tra le mani, tuttavia per quello che sappiamo il prodotto editoriale è un po' diverso rispetto all'originale anche se propone la stessa colorazione della versione americana/inglese.

Innanzitutto le tavole sono più piccole rispetto all'originale e il volume è cartonato (invece che rilegato in pelle). Inoltre dovrebbero essere 7 volumi contro i 4 originali. Quanto ai contenuti speciali non ti sappiamo dire ancora...

I dati dell'articolo

  • Articolo

    del 30-07-2007

  • Autore dell'articolo

    Devil e Irek

  • L'articolo è stato commentato

    3 volte

  • L'articolo è stato letto

    41808 volte

  • Segnala su

    Segnala su delicious Segnala su digg Segnala su furl

Inserisci un commento

  • Messaggio

Gli articoli più letti su neilgaimania

Argomenti correlati